L’eleganza si sa, è qualcosa al di fuori dal tempo. Dunque la Fashion Week è finita, ma quello che sembra non finire mai per i milanesi è la voglia di sentirsi eleganti in ogni occasione e in qualsiasi momento dell’anno, come vi mostriamo in questo servizio che abbiamo realizzato ieri in via Padova, ormai acclarata come cuore della metropoli multietnica e fucina delle prossime tendenze in fatto di stile.

Capitale italiana della moda ma anche dell’economia, Milano osserva in via Padova i nuovi diktat del mondo della finanza. Tra i broker il must di questa stagione è la cravatta portata corta con piglio situazionista, camicia bianca con colletto rampante e gessatino tre bottoni.

Ed è al bar Wall Street, sempre in via Padova, che si decidono le sorti dell’economia nazionale, ma anche dello streetwear internazionale. Maglione con zip Lotto per lui, giacca a vento con interno-collo pelosino e scale cromatiche che rendono omaggio alla sobrietà meneghina di stampo calvinista.

Un lusso audace smitizzato dal cappellino da baseball, mai indossato ma portato in mano con disinvoltura, importante dettaglio di statement. Ironico, spiritoso ma anche snob nelle sue scelte.

Altri accessori trend del 2012 sono il sacco della spazzatura e il cane raffazzonato, per un look barbon-chic. A sinistra tuta da sci fluo. A destra uno spezzato composto da pantaloni della tuta blu scuro e una felpa di triacetato che richiama i temi caldi di questa stagione.

Il piumino Moncler è il regista incontrastato dell’invernale ormai da due stagioni. Qui una sua imitazione è esaltata dal sapiente contrasto tra il blu notte e l’ecru.

Camicia tartan sportiva e sciarpa rossa impegnata. Impreziosisce l’insieme il sacchetto ciano in pvc.

Il motivo tartan torna sotto a una giacca destrutturata tagliata un po’ generosa, abbinata con le sneaker bianchissime “brand new”.

L’uomo 2012 sa anche essere rilassato e noncurante. Qui con giacca di pelle, camicia a fantasia quaderno e cappellino del Milan.

Il proverbiale total black musulmano, sinonimo di austerità e integrità, è qui rivisitato attraverso i pantaloni antracite. Le tinte scure incorniciano il viso e le mani per ribadire la centralità dell’identità e del fare. Unico tocco di colore: la borsa capiente, accessorio di una donna ormai dinamica.

Qui invece il total black musulmano viene reinterpretato in chiave ironica attraverso il total white. Del resto, white is the new black, come dicevano gli etruschi.

Ciano e magenta sono due dei colori primari della stampa. Eccoli citati in modo coerente nel piumino, anche smanicato.

La borsa fashion è sempre Louis Vuitton, qui sopra al piumino rosso Gabibbo. Torna nel gioco di contrasti il ciano della borsa spesa.

Vuitton, sempre Vuitton, fortissimamente Vuitton. Nella variante fashion sport…

…E nella classica formale, smitizzata dall’outfit sportivo dai toni pastello.

 

Grandi ritorni: il tema tartan ritorna nel carrellino e torna anche il sacco della spazzatura, trascinato con spirito gâté.

Anticonformista e trasversale è il carrellino color ciano, da sempre oggetto simbolo del business meneghino di impronta calvinista.

Ancora carrellino ciano che spezza i cromatismi in progressione sulla scala dei marroni.

Un passo in più e si gioca con piglio dandy e irriverente proprio con l’onnipresente carrellino: qui non più utilizzato ma “trascinato” ripiegato; chiuso. Per protesta nei confronti dei diktat imperanti del fashion system.

Pile bicolore destrutturato e piumino smanicato con inserti in vernice che strizzano l’occhio a Jackson Pollock (possibile nuova tendenza?). Accessorio: il biglietto lotteria fluo che ironizza polemicamente sulla crisi.

Pin It
Tagged with:
 

335 Responses to SARTORIALIST VIA PADOVA

  1. Brunella scrive:

    voi siete geniali. provo amore

  2. Jhon Elkann scrive:

    dopo essere stati in Via Padova, avete fatto il richiamo delle malattie infettive?

  3. Lucio Dalla scrive:

    Sciabaradalaiboooò ciao ragazzi! Vi leggerò anche dal paradiso…

    • Bernie Lomax scrive:

      Fai il gallo sul deboscio ma sappiamo tutti che su facebook hai appena scritto "Ciao Lucio, insegna agli angeli a cantare"

      • Lucio Dalla scrive:

        No in realtà ho scritto : "Caro Lucio in tuo onore scaricherò tutta la tua discografia coi torrent e poi la cancellerò perché la tua musica mi fa davvero cagare." Mi inorridisce il fatto di poter incappare in qualche speciale di Mollica su Dalla..

      • Germano scrive:

        Io agli angeli ci insegno a bestemmiare! Dio bubu

  4. Lucio Dalla scrive:

    cavolo questa un articolo che avrei voluto leggere prima!

  5. Mat scrive:

    il mio sorriso aristocratico si spegne, corroso dall'invidia di chi avrebbe voluto scrivere prima un articolo così originale

  6. p scrive:

    dovrebbe far ridere?

  7. milton scrive:

    siete divertentissimi
    ah ah ah

  8. Lorenzo J. scrive:

    dai no, non è vero, no… non ci posso credere, non è possibile… dai no, dai no, no dai…

  9. Roberto Mauro scrive:

    Originale! Siete In ritardo solo di un anno: http://www.7yearwinter.com/2011/02/cairo-fashion-

  10. Luca Bordone scrive:

    copiato da Personalità Confusa

  11. Già visto scrive:

    fatto meglio ma molto meglio su " ZE FESCIONIST" tumblr
    odio dirlo ma fatto meglio
    qualcuno scrive sempre già fatto

  12. Steel scrive:

    il ciccione a destra nella prima foto guarda il collega con espressione mista di invidia ed amore

  13. Germano Mosconi scrive:

    Porco dio, che minchiata.

  14. valerie solanas scrive:

    <3

  15. Mustafà Catozzo scrive:

    Gentrificami sto' cazzo!

  16. Lapo scrive:

    Il ciano questa stagione tira un botto! Posso riproporre il cardigan vintage del nonno allora

  17. benito scrive:

    Lancio un sondaggio: prossimo post su Germano o su Lucio?

  18. Perdavero scrive:

    il carrellino mimetico nuovo must

  19. TIA scrive:

    ma ho notato solo io che in una foto, sulla tenda di un "compro oro" c'è scritto " SPEGNO POLIZZE"?!??!?!?!?!?!?

  20. Bravo Ragazzi scrive:

    Ma perchè non avete fotografato un cazzo di cinese ???

  21. Jennifer scrive:

    Avete spaccato!

  22. Gianni Morandi scrive:

    non ci sono stronzi di cane in via padova

  23. Andrea Spinazzola scrive:

    Sapete che differenza c'è tra voi che fate le foto e che mettete in piedi sto blog e le persone ritratte?

    Un LAVORO.

    Continuate così, avete senso anche voi, servite alle persone serie per distinguersi dalle teste di cazzo.
    Non si senta offeso nessuno, del resto siete così bravi a fare i cinici, no?

    • Germano scrive:

      VAFFANCULO DIOPORCO

    • quello furbo scrive:

      grande zio gliene hai proprio cantate, guarda come stanno a testa bassa quei figli di papà intelletualoidi

    • gianfri scrive:

      Si, esattamente da cosa si intuisce che hanno un lavoro? Da come tengono le mani in tasca o magari dal modo in cui è legata una sciarpa? E poi, va bene uguale per il pippone moralista se questo lavoro è, per esempio, "spacciare" o "chiedere il pizzo"?

    • frill scrive:

      Ma sei mai stato in via Padova? Ti pare che qualcuno dei suoi abitanti abbia un lavoro? Suvvia, sto buonismo/terzomondismo che noooooiaaaa

      • Monica Faccioli scrive:

        io ci ho vissuto a lungo in via padova e ci ho lavorato anche, in una scuola elementare, cosa che mi ha permesso di conoscere un bel numero dei suoi abitanti e ,mio malgrado, di conoscere anche i fatti loro. Si', UN BEL PO' DI GENTE IN VIA PADOVA LAVORA E LAVORA ONESTAMENTE FACENDOSI IL CULO OGNI GIORNO CON LAVORI CHE SPORCANO LE MANI E I VESTITI. TU e gli esempi di buona educazione e profondità intellettuale che ti precedono cosa fate di bello oltre a sparare cazzate e frasi fatte in rete?

    • EyeScream scrive:

      Ironia, questa sconosciuta.

    • paolo flo scrive:

      kazzo è vero. falla girare

  24. kalamity scrive:

    offro sesso a chi ha scritto questo pezzo.

  25. basito scrive:

    che bello l'articolo del deboscio, i bambinetti radical chic di Milano che c'hanno la casa in Brera comprata da mammà e ridono della gente di via Padova…la differenza tra voi e la gente ritratta, oltre al LAVORO sopra citato, è il fatto che voi vi vestite di merda uguale ma spendendo pure un sacco di soldi. Che pena.

    • Marzio scrive:

      che bravo.. hai anche la maschera e il mantello a casa?

    • So' zzani scrive:

      ehi! hanno chiuso il manifesto ieri è gia' non sapete dove cazzo andare a scrivere? scio'!

    • l'1% scrive:

      ed aggiungerei che va bene prendere per il culo gente che ha paccate di soldi e li spende di merda, vestendosi di merda.
      ma prendere per il culo gente che si veste come può perché la sua preoccupazione quando si alza la mattina non è se mettere una maglietta piuttosto che un altra ma pensare cosa inventarsi per mangiare qualcosa non va affatto bene.
      deboscio, vorrei vederti a te con le pezze al culo come quei poveretti poi vediamo se ti diverti quando ti sfottono.
      mi spiace ma con questo articolo hai perso tutto quel che avevi guadagnato prima; purtroppo però persone che fanno come te ce ne sono troppe in italia ( il 99% azzarderei) e poi ci domandiamo perché viviamo in un paese di merda (o in un paese che "va in vacca"), spero che qualcuno ci rifletta, anche una sola persona sarebbe un traguardo.

      • Evol. tra 3 gen. scrive:

        Spero tu sia il deboscio, in caso contrario che tu non lo si sia (il deboscio): "Dai, dovevi vedere i giapponesi con i bermuda verde fluo da miuccia (in platea, non in passerrella) :secondo me se la passavano molto peggio loro (i giapponesi in bermuda fluo) di questi (questi qua) in via padova. Detto questo magari non era una critica a tutti quei cazzoni che gravitano intorno al fescion e fescion uik e fescion su (e compagnia danzante) e mi sbaglio ed era invece un post tristissimo pieno zeppo di razzismo da quinta elementare (visto che neppure sui poveri ma sui vestiti). Ah a me aveva (ha) fatto ridere, sia chiaro non leggere il tuo commento (sia chiaro che ripsetto tutti le opinioni), ma il deboscio quando lo leggo cmq. Ciao!

      • er gitano scrive:

        che mal di testa regaz

      • taac scrive:

        il punto è che volevano prendere per il culo i recensori da settimana della moda, ma si è percepito come una presa per il culo della periferia milanese.
        è un po' come dire "gli hipster son froci", ed aver dato l'idea di aver offeso solo gli omosessuali.

      • Carmelo vincenzzo scrive:

        meditate gente meditate

    • Notigàcapiouncasso scrive:

      Permetti che ti faccia notare un paio di cose
      Nessuno ride della gente di via Padova: si 'ride' dell'abbigliamento e di sta moda del cazzo del fotografare la gente fesciòn per la strada.
      Stai strumentalizzando e inonando di TUE ideologie pretenziose un qualcosa che è assolutamente privo di paleolitiche ironie (di cattivo gusto, tra l'altro) su determinate 'classi sociali' – chiamale un po' come cazzo vuoi tu.
      La figura dell'italianetto per il quale vestitino=posizione sociale la stai facendo tu; nessuno vuole schernire le persone raffigurate nelle foto, l'oggetto delle ridarole sarebbe ben altro in realtà.
      Strano che tu non l'abbia capito, è così semplice…
      P.s. tipicamente italiano è anche riversare la rabbia sociale su leggere cazzate che non c'azzeccano un'acitrezza con la pesantezza delle insinuazioni di rinuncia rivolte, sarà mica la tua di mammà in una di quelle foto?

    • piersilvio scrive:

      non sei venuto male nella foto, non ti incazzare

    • hitler scrive:

      deboscio?! non sapevo che i maruga di via Padova erano i tuoi principali lettori.

    • paolo flo scrive:

      ecco, anche io credo che questo tipo di satira debba essere assol

  26. ExImperialist scrive:

    non siete Vice… e perfino Vice ha rotto il cazzo!

  27. TMS scrive:

    Bella merda, sia le foto che l'idea.
    In franchezza sto finto umorismo da universitario "con la pila" che si fa beffe del vestire degli abitanti di una zona popolare sa proprio di milanese.
    Nel senso dispregiativo del termine, ovviamente, che fa rima con elitario, snob, narcisista, figliodipapà e perchè no anche con stronzo, già che ci siamo.
    Se aveste un lavoro e doveste pagavi l'uni, l'affitto, da mangiare e da vestire…beh forse non avreste tempo da perdere per ste robe. Anzi non ci avreste nemmeno il tempo e la voglia di pensarle, che c'è da sopravvivere prima.
    Vi è andata di culo che questi ci avevan altro da fare e non avevano il tempo di stamparvi il cartone in faccia che si merita chi si permette di andare in giro a fare ste robe.
    Peccato che probabilmente non vedranno mai le foto, e non vi denunceranno per violazione della privacy. Anche se si potrebbe andare a cercarli per mostrargliele e renderli consapevoli dei loro diritti e di come possono ciucciarvi un po' di soldi.
    Che almeno voi ci avete un tornaconto… quelli che commentano con stima ed ammirazione invece mi lasciano solo basito.
    Perchè ho vomitato poco fa e non mi viene da farlo di nuovo, mica per altro.
    Siete proprio piccole persone.
    GET A LIFE, LOSERS.

    • coglione_fescion uik scrive:

      speriamo arrivi presto staffelli. conosco uno delle foto, dice che gli andrebbe bene anche le jene. per fortuna è un pezzo sul razzismo più becero e non sui coglioni della fescion uik

      • TMS scrive:

        urka sei caustico, ti senti appagato ora? ti senti bravo? e contento?
        girala come ti pare, io ci vedo solo una bassezza infinita, poi de gustibus.
        ne rimane che è passibile di denuncia e che vorrei vedere sia te che l'autore a spiegare a uno dei signori sopra che non avevate cattive intenzioni, e metta giù quel tubo di ferro, la prego.
        il giorno che succede vediamo quanto sei sagace.

    • Carmelo vincenzzo scrive:

      la bulimia nu probblema serio.

    • PiccoloBorghese scrive:

      Mi sto laureando e per mantenermi faccio un lavoro di merda da precario a 1000 euro al mese, di cui 300€ spese escluse partono per l'affitto di una camera-loculo a Roma. Non vengo da una famiglia agiata e so cosa vuol dire avere a mala pena i soldi per mangiare. Sono probabilmente più vicino alle persone ritratte nelle foto che agli autori del Deboscio.

      Ma se non siamo più in grado di farci quattro sane risate, vuol dire che stiamo toccando il fondo. Non so, a sto punto critichiamo anche i film di Fantozzi, perché offendono i ragionieri piccolo-borghesi…
      Ma poi, Cristo, stiamo parlando di *gusti* stilistici! Oh! Ma sai quanti bei vestitini si potevano comprare se non si pigliavano la Luis Vuitton!?

    • Ponty scrive:

      Privacy? In una strada pubblica? LOL

    • rag di via padova scrive:

      noi avere tempo noi uccide collettivo del debosio domenica a vespri

    • Cardinale Bagnasco scrive:

      Cucciolotto tenelo allabiato , non fare cosi' , su sono sicuro che infondo cè qualcuno che ti vuole bene non disperare , la vita è bella.

    • Marco scrive:

      Ma va la…

    • peppe scrive:

      uau che sburro, anche l'inglese!

    • arianna scrive:

      Condivido in pieno quanto ha scritto l'amico sopra, siamo stufi di questi radical chic con la sensibilità da pachidermi. Ah ah ah ah

    • Conta Dino scrive:

      no dai…questo è un fake.

    • fadefregna scrive:

      ma get cosa ma doveee ma parla italiano qui non siamo a mtv

  28. leghista confuso scrive:

    e aggiungo da quello che mi ha preceduto…cari i miei fighetti che predicate… perchè non andate anche nelle zone civilizzate del ricco nord, nelle valli e nei luoghi del perbenismo culturale che si oppone all'invasione islamica…non noterete diversità nel vestire…
    dovrebbero denunciare chi ha realizzato il servizio per violazione della privacy!!!vergogna

  29. bah scrive:

    tra parentesi, sareste tranquillamente passibili di denuncia da parte dei protagonisti per aver pubblicato questo genere di foto
    http://www.fotografi.org/pubblicabilita_foto_ritr

  30. zizz scrive:

    Vogliamo un pezzo su viale stelvio incrocio via Farini + Via Imbonati –

  31. Provinciale scrive:

    Lucio Dalla, sei morto da poche ore ed hai già rotto i COGLIONI

    • Provinciale, sono morto da poche ore e già sei a toccarti i coglioni. Scaccialo pure il pensiero, tanto non se ne andrà: prima o poi pure a te, prima o poi pure a te

      • Provinciale scrive:

        Ma sparati stronzo. Mi riferisco ai simpaticoni come te che credono di far ridere postando col nome di un cadavere, non certo a quello VERO.

  32. Bosh scrive:

    Ecco la Milano che mi fa cagare!
    Intendo quella dietro l'obiettivo, naturalmente.

    • Grundig scrive:

      Bravo, noi vogliamo quella del quatrilatero mica ste cose da babbi racist. il mio amico ebreo della numibia dice che possiamo interessare della cosa suo zio avvocato a nuova york

  33. senior scrive:

    raga, un intero servizio fotografico sui junior di deloitte. che devo pensare?

      • awannapantirl scrive:

        Quali sono i viali a disposizione proprio per le imprese con profili di credito debole o di aziende che perseguono operazioni di riconoscimento che sono percepite come troppo malfamata fornitori di credito nelle vicinanze? Diverse aziende si applicano per accettare presso banche , società finanziarie o società di leasing attrezzature e vengono regolarmente rifiutati a proposito del grado di chiassosi rischi percepiti accettare. Quando ci si avvicina un fornitore di encomio , è costruttivo per interpretare ciò che si può fare per diminuire il pericolo di un affare di successo agli occhi del provider. Niente affatto riconoscere un rifiuto accreditamento senza tutti i miglioramenti attribuzione cose . Ecco alcuni suggerimenti frequenti sul rafforzamento del credito di arrogarsi gestire voi nell'affrontare il credito si preparano :

        1. Miglioramenti onestà sono le modifiche alle operazioni di probità che migliorano il rapporto rischio- ricompensa per la restituzione rapporto [url = http://www.epilepsi2011.org/what-does-a-home-mort... ] kredyty hipoteczne [/ url] |

         fornitori . Miglioramenti possono essere in buona fede o appena percepita dalla parte ricevente . Inoltre, possono essere cose ponderabile come beni di trading reale e vestito oppure possono essere beni immateriali come diritti provenienti o opzioni.

        2. Utile da miglioramenti di credito per rafforzare le transazioni probità e di mettere dei prezzi o condizioni . Essi possono essere usati per ingannare i fornitori di riconoscimento di approvare le transazioni onestà che avrebbe invece essere inaccettabile a causa dei rischi percepiti . Essi possono anche animare i fornitori di credito per effettuare approvazioni questione più veloce.

        3. Accettare miglioramenti come una caduta regola in una di queste categorie generali : la riabilitazione in termini convinzione a favore del fornitore fede, ulteriori garanzie , assicurazioni Carousal garanzie, garanzia o di terzi; aumento dei prezzi , la compensazione o raccolta potenziale di rialzo , o concessione di diritti specifici o opzioni.4. Alcuni miglioramenti esplicito comprendono : concessione di una nota calibro in stuoia aggiuntivi, riel , proprietà onesto, magazzino, crediti , accessori autorità diritti o beni altra casa , impegnandosi

        , Titoli pegno , garanzie terza squadra , fideiussioni , lettere di omaggio ; impegnandosi valore spondulicks di assicurazione; diffuse in bawl affare fuori; costi aggiuntivi o risarcimento accordo; accorciamento base di determinate transazioni, garantisce chiavi in ​​mano verso il basso dei diritti sulle transazioni di domani ; permettendo opzioni call ; ottenere ri- commercializzazione garanzie o accordi.

        5. Quando si utilizza in quanto i miglioramenti di credito per migliorare le tue transazioni , operazioni queste linee guida : test per ottenere un mercato e la valutazione unjaundiced della vostra lista di credito e dei rischi di negoziazione ereditato da un lustro a donna fiducia; inventario porta del supporto del credito sulla tua azienda può soddisfare ; calcolare la persona arretrato di miglioramenti attuabile per decidere se usarli sarà utile , se non vi è di volta in volta e possibilità al posto di un involontario secondo per il tuo attuale annali per l'affidabilità fornitore , presentarlo primo senza la valorizzazione di riconoscimento o con il minimo che la valorizzazione di piacevole; di credere miglioramenti

  34. Roberto S. scrive:

    Che la terra ti sia lieve Lucio.

  35. francesca scrive:

    Bellissimo articolo ma ….Siete sicuri che il piumino Moncler sia di Moncler e non sia quello di Display?Non lo trovo sul loro sito e mi servirebbe davvero sapere chi produce quel piumino con bande rosse e bianche. Potete scrivermi gentilmente a frensinerasmus@hotmail.com?grazie davvero!

  36. Piero Marrazzo scrive:

    notevole il trans con la tuta… mi date il numero?

  37. francesca scrive:

    Complimenti per l'articolo!!!
    Sapete dirmi dove posso trovare il piumino Moncler a bande rosse bianche e blu?Siete sicuri sia di Moncler e non di Display?
    Sarebbe davvero importante. Se sapete con certezza che è di Moncler mi date conferma e mi dite dove lo posso trovare? (sito, e bay altro….)

    • TMS scrive:

      vuoi l'applauso che ti senti arguta? vai a nuotare dentro ad un bidone dei vetri, te e le tue amiche fashion victims.

    • francesca scrive:

      dai rispondetemi deboscio!!!
      la mia amica marta mi ha detto che sua mamma conosce una che fa i moncler su misura in zona lorenteggio, pero sta stronza ora che sa che vanno di monda non mi da l'indirizzo. Allora o mi date il sito o siete degli stronzi.

  38. valerie solanas scrive:

    noi invece offriamo sesso ai pirati sudanesi che passeggiano in via padova.

  39. Via Padova scrive:

    Bello l'articolo ma se passate da viale padova vi facciamo un culo così!

    con affetto
    Gli inquilini

  40. matteo bordone scrive:

    Deboscio stavolta hai pisciato fuori da vaso

  41. LUCIO scrive:

    DALLALDILA

  42. versace scrive:

    non avete citato tra gli accessori il doppio mento della tizia in total black e il culo gonfiabile di quella in tuta adidas azzura

  43. GNE scrive:

    SONO GIà MORTI

  44. Galeazzo scrive:

    Ciano!

  45. Milo scrive:

    Cazzo Deboscio io ho riso nonostante viva in un quartiere popolare :-) Chiamiamola sana autoironia.
    Mi permetto di ricordare agli altri scriventi che nella vostra carriera avete abbondantemente preso per il culo la presunta alta società, senza tuttavia stampare i faccioni riconoscibili in rete. Effettivamente qui in ogni foto ci sono i presupposti per per una denuncia. Se volete limitare la spesa toglietene qualcuna e sperate che tra di loro ci sia qualche clandestino impossibilitato a querelarvi, altrimenti, se ambite a dormire sonni tranquilli, eliminate il post augurandovi che qualcuno non abbia salvato la schermata e contattato l'avvocato. Azione peraltro, mi spiace perchè adoro la satira, è assolutamente legittima.
    Alle volte le grandi idee ci sembrano tali fino al mattino successivo.

  46. Il Re nudo scrive:

    Deboscio, la verità è una sola: tu con ste cazzate ci fai i soldi.

    Puoi raccontartela quanto vuoi ma la verità è solo questa.

    Lo sai tu, lo so io e adesso lo sa anche qualcun altro e ti rode, lo capisco.
    Il talento è un'altra cosa e tu non ne hai, non ne hai mai avuto.

    Ci spalmi su frasi che hai sentito in facoltà da qualche professore, un po' di cinismo, qualche frase a cazzo e una spruzzata di finto-giovane (avrai almeno trent'anni) ma è come ricoprire di merda un cremino, sembra la stessa cosa ma il sapore è decisamente diverso.

    Certo, chi è abituato a mangiare merda non se ne accorge ed per questo che fai proseliti, ma gli altri, quelli che la cultura ed il talento li riconoscono, quelli no, quelli la tua merda non se la mangiano.

    Ti è andata male a sto giro.
    E adesso da chi mi fai rispondere?
    Dal Re nudo?

  47. CanepA scrive:

    la cosa divertente è che gli autori abbiano chiesto soldi in prestito e stiano le pezze al culo

  48. Franca Sozzani scrive:

    Oh, dico, ma che siete coglioni?! Così facendo avete sputtanato tutte collezioni streetwear f/w 2013. Noi adesso su Vogue che cazzo scriviamo nei prossimi sei mesi? Spero che le fantasie patchwork vi tormentino a vita.

  49. gigi mele scrive:

    i commenti dei risentiti mi danno grande gioia

  50. -V- scrive:

    Ideona : domani vado in viale Padova col netbook e mostro alla gente le vostre belle foto.
    Scommetto che qualcuno di questi signori lo trovo, e gli spiego che con l'aiuto di un avvocato può guadagnarci un po' di soldi.
    Ci sono 26 persone ritratte, tra cui anche un minore, per sicurezza giro il link anche alla polizia postale.
    Vi meritate proprio che qualuno vi spieghi come si sta al mondo…

  51. Il Re nudo scrive:

    Deboscio, la verità è una sola: tu con ste cazzate ci fai i soldi.

    Puoi raccontartela quanto vuoi ma la verità è solo questa.

    Lo sai tu, lo so io e adesso lo sa anche qualcun altro e ti rode, lo capisco.
    Il talento è un'altra cosa e tu non ne hai, non ne hai mai avuto.

    Ci spalmi su frasi che hai sentito in facoltà da qualche professore, un po' di cinismo, qualche frase a cazzo e una spruzzata di finto-giovane (avrai almeno trent'anni) ma è come ricoprire di merda un cremino, sembra la stessa cosa ma il sapore è decisamente diverso.

    Certo, chi è abituato a mangiare merda non se ne accorge ed per questo che fai proseliti, ma gli altri, quelli che la cultura ed il talento li conoscono, quelli no, quelli la tua merda non se la mangiano.

    Ti è andata male a sto giro.
    E adesso da chi mi fai rispondere?
    Dal Re nudo?

  52. chicca scrive:

    comunque i broker della prima foto in realtà sono attivisti di qualche congrega reliogiosa tipo avventisti del 7° giorno…si vede dalla targhetta applicata alla giacca.

  53. paolo scrive:

    chiunque tu sia, tutta la mia stima! genio genio genio!

  54. Scott Schuman scrive:

    Ehi guys, I love your humor! Great Job!

    Scott.

  55. clarissa scrive:

    io preferisco loro sia nudi che vestiti a voi che avete scritto l'articolo

  56. Tokyo Drift scrive:

    Ragazzi ma solo a me da l'idea che il pezzo sia stato fatto proprio per prendere per il culo il mondo della moda e non la gente delle foto??

  57. osservatore scrive:

    comincia a guardarti le spalle con più attenzione Colombo, manca poco per la tua festa a sorpresa

  58. 30 anni di mutuo scrive:

    è tempo di finiamola!! maledetti deboschi, scendete dal piedistallo!!

  59. Edgar scrive:

    Che snobberia…Mi sa che siete i tipi che vanno all'estero e ridono come pazzi delle differenze culturali, tipo sganasciarsi perchè in Cina mangiano topi ed insetti.
    Ad avere i soldi son tutti buoni a comprarsi bei vestiti. Un pò più difficile se si LAVORA per 500 euro al mese, quando va bene. Pubblicate le vostre foto se avete coraggio, così vediamo quanto trendy siete.

  60. Wolverine scrive:

    Siete degli snob terribili che si prendono gioco della poverta’ delle persone.
    E comunque tutti questi vestiti sono meglio delle porcate, fatte in cina probabilmente, che avete il coraggio di vendere nel vostro shop.

    Mi chiedo se siete davvero degli “alternativi cinici” che scrivono per divertimento o degli abili marketing managers che imitano lo stile “alternativo cinico” per infiltrarsi tra i veri bloggers.

  61. Operaintellettual scrive:

    Ridiamo che gli immigrati ci compreranno il paese

  62. asshole scrive:

    Il gessato tre bottoni ce l'ho anch'io, cazzo c'è di strano?

  63. Licia Colòn scrive:

    E pensiamo che nei loro paesi d'origine sono vestiti con minore accuratezza. Penso tra l'altro di continuare a vastire Patagonia, il massimo per la termocoibentazione ecosostenibile.

  64. msky scrive:

    il vostro umorismo fa pendant con il gusto che avete voluto analizzare e descrivere in questo articolo

  65. capodeglislavi scrive:

    ho informato miei ragazi,prosima voltu che passa via padova tagliare gola a davidino e rivendere canon a frateli rom

  66. Pierluigi B. scrive:

    Oh ma ragassi! Ma siam passi?? Ma lo capite che si prende per il culo la moda e non la gente nelle foto?? Mica siam qui a pucciare i wafer nel latte alle ginocchia eh! I risentiti mi fanno scompisciare! Ah ah ah

    • Elleppi scrive:

      Ciai raggione ciai. Il paese pullula di bacchettoni. Tanti e insospettabili. O forse che a Milano, a forza di politicamente corretto, vi siete rincojoniti?! Un saluto romano (cioè da Roma, che avevate capito?!) al Deboscio: ho ancora le lacrime agli occhi!
      Ps.
      W gli immigrati, fanculo quelli che si infervorano per loro. Quindi fanculo anche a me che ho appena scritto "w gli immigrati".

  67. parcondicio scrive:

    tutto questo accade sul lato destro (venendo da Loreto), ma sul sinistro? non le fate le foto a quei fottuti radical chic dei centri sociali?

  68. Amanda scrive:

    Al solito quelli che rispondono infervorati risultano peggio di quelli che scrivono gli articoli.
    Non venite sul Deboscio se dovete fare i moralisti di sta sacra minchia…facile no?

  69. gino scrive:

    r.i.p. deboscio, sei stato un grande

  70. Laura scrive:

    io vi AMO!!!

  71. lorenza scrive:

    tanto per chiarirvi… se fare dello humor su una delle zone più critiche della città- ritraendone derisoriamente gli abitanti più disagiati… è sufficientemente patetico e decisamente poco "umoristico"
    … Addirittura bizzarro da parte vostra, viste le implicazioni classiste, ignorare che in questa area della città abitano molti dei migliori artisti italiani.
    Tra questi, io sicuramente meno di tutti gli altri, le persone che ammirate sulle riviste di moda (vere) – le persone che molti di voi vorrebbero essere—
    you just don't have a clue…
    Get a Life – you don't seem to have one for the time being…
    ciao da via Padova- la prossima volta che passate avvertite… vi fotografiamo noi…

  72. I.H.M. scrive:

    mi chiedevo angosciato: ma come cazzo è che il Deboscio lo leggono solo le persone intelliggggenti? Vedendo il numero esorbitante di teste di cazzo che ha commentato, senza capire niente del senso dell'articolo, mi sono tranquillizzato.

    • bosh scrive:

      il senso dell'articolo non c'è, finiamola con le stronzate. e poi di intelligente in sto blog non c'è proprio un cazzo, se questo è ciò che definisci roba intelligente allora mi sa che hai dei gravi problemi fraté…

    • paolo flo scrive:

      tranquillo tu tranquilli tutti.

  73. Gibbone scrive:

    Io due risate me le sono fatte…che cazzo ci sarà da scandalizzarsi?? Tutti perbenisti qui?? Ma andate tutti affanculo e fatevi una risata ogni tanto che la vita è breve

  74. zietto scrive:

    Dai, ragazzi, ok, non ve li tocca nessuno gli amici migranti su. E' tutto a posto, non è successo niente.

  75. Massimiliano scrive:

    solo dei radical chic col vizio della battuta cinica ad ogni costo possono ritrarre senza alcuna autorizzazione le sfortune e non di persone comuni in quartieri popolari e pretendere tanto rigore fashion del cazzo. spero che alcune tra quelle ritratte si indignino per i vostri scatti rubati e per i vostri commenti da quattro soldi e vi facciano il culo in tribunale per sfruttamento dell'immagine altrui senza consenso. che blog di merda, che cattivo gusto, ma con quale pretesa spargete dogmi fashion da 4 soldi, vi auguro di trovarvi con poche palanche e quattro stracci nella monnezza nelle vie padova che tanto vi servono per sentirvi cool, VERGOGNATEVI

  76. mirabilandia scrive:

    il signore che chiude il servizio lo conosco( quella con la tenuta da imbianchino, intendo). Faro' notare sicuramente a lui e al suo avvocato che la foto nn e' coperta da copyright, e faro' lo stesso con tutte le altre che abbelliscono il vostro servizietto radical chic,a partire dalla moglie dell'imam di viale padova alla quale avete scattato delle foto senza chiedere permesso alla comunita' islamica.Usare poi la moda per esprimere le vostre idee razziste e' veramente ridicolo.
    salam

  77. Gianni scrive:

    lol ma ecco dove avevo visto un articolo simile:
    http://www.7yearwinter.com/2011/02/cairo-fashion-

    mi sembrava un Déjà vu

  78. Sam scrive:

    no vabbeh adoro!!!!
    geniale!!!! provo felicità!

  79. Massimiliano scrive:

    solo dei radical chic col vizio della battuta cinica ad ogni costo possono ritrarre senza alcuna autorizzazione le sfortune e non di persone comuni in quartieri popolari e pretendere tanto rigore fashion del cazzo. spero che alcune tra quelle ritratte si indignino per i vostri scatti rubati e per i vostri commenti da quattro soldi e vi facciano il culo in tribunale per sfruttamento dell'immagine altrui senza consenso. vergognatevi

  80. Scott Schuman scrive:

    Ehi guys, I love your humor! Great Job!

  81. C. Dusfresny scrive:

    ma perché e da quando su sto sito vengono a commentare dei moralisti da quattro soldi?
    perché questi commentatori del cazzo non vanno a rompere i coglioni a qualche caporedattrice di io donna? perché non si sono mai letti le didascalie dei servizi di moda di cui questo è una cazzo di parodia anche ben riuscita (e molto meno cinica, se proprio vogliamo, di quella di bucknasty)? perché non si sono mai accorti che sui femminili del cazzo, qui presi per il culo, dopo l'articolo su una povera donna disgraziata moribonda di un qualsiasi paese di merda c'è una pubblicità di vuitton dedicata a chi leggendo quelle disgrazie altrui poi si sente meglio oltre che socialmente engagè e dunque si va a comprare quella valigia del cazzo con la coscienza pulita tanto poi il mondo lo lascia esattamete come è? eh? perché? perché non capiscono tutto questo ma poi vengono qui a rompere i coglioni? perchè, invece, non se ne vanno affanculo?

    • il regolatore scrive:

      chiariamoci: vanno apprezzati coloro che scagazzano sull'articolo perché questa abbinata articolo di moda/foto immonde l'hanno già vista fare un anno fa, andrebbero in realtà disprezzati tutti gli altri che commentano alla cazzo e fanno i moralisti, non fosse che grazie a loro il blog si riempie, fa parlare di sé, incassa con la pubblicità e vende felpe del cazzo, quindi la storia sta bene.

    • -V- scrive:

      perchè su iodonna, come su ogni giornale, non si metton a prenderpelculo un poveraccio fotografato a sua insaputa, per poi farci sopra il cash. chiamalo moralismo o come cazzo ti pare nella tua ottica distorta, sta di fatto che è reato penale. si chiama legge, e non è roba che scegli, welcome to reality.

  82. Tez scrive:

    mi sembra solo una presa per il culo verso chi palesemente ha cose più importanti a cui pensare rispetto alla moda.

  83. fabbbio scrive:

    Le vostre felpe sì che sono stilose invece.

  84. filo scrive:

    questa si e che e' milano fashion!….

    ahahah bravi

  85. Janas scrive:

    Un uomo vestito di bianco nella camicia di fustagno nel pantalone di scarpa eterna qualora anche fosse di linea umile emblematico del popolino fino ai ’50…..allora durante la depressione post conflitto unica priorità era quella di ricostruire il paese….oggi esigenze quali alta tecnologia traffico telefonico comunicazione mediata….sono al pari dei beni di prima necessità per molti(stolti)….vestivano di fustagno gli uomini di allora poveri e fantasticamente meravigliosi nel portamento… fieri e virili quello che ancora sapevano amare le donne e l’Italia….i miei occhi non accettano virilità e femminilità componenti essenziali del saper vivere svaniscono poiché il genio soffocato dalla mediocrità non ha possibilità alcuna di contaminare il popolino al fine della semplice camicia bianca in trama di cotone….risponde alla verità di questo articolo chi non campava di pane e cerase alla fine di Mussolini….La moda intesa come arte,la moda quale”vestizione dello spazio in movimento contaminasse l’artigiano di tessuti e di panno e di pellami cosicché il povero possa degnamente vestire d’eleganza la semplicità.

  86. MOSCONI scrive:

    CI CASSO ELO CHE SBATE LA PORTAAAA????!!!!!!!!!!

  87. Liberista scrive:

    Cazzo ma allora tutti i lettori de il deboscio sono comunisti!

  88. Ghe pensi mi scrive:

    Secondo me il post è:
    1) una grande presa per il culo del mondo della moda e delle riviste
    2) una critica a chi non avendo i mezzi compra le griffe taroccate (vedi LV)

    Non si può leggere chi commenta "voi ricchi prendete per il culo i poveri", non avete capito un cazzo.

    Il problema del Deboscio è che per raggiungere un certo target oggetto di critica passa attraverso chi quel target lo subisce, creando un corto circuito. Mi spiego: il fatto che la moda a Milano (in Italia per estensione) sia una sorta di "problema" (per l'influsso culturale che impone soprattutto a chi non ha mezzi critici/economici per esserne libero) è chiaro, che le riviste siano ridicole altrettanto, ma se per criticare questo sistema passi da chi il sistema lo subisce e non lo fomenta, beh è più difficile che la tua critica venga capita e anzi ti puoi beccare gli strali dei lettori più superficiali. Ma probabilmente al Deboscio interessano entrambe le cose.

  89. Marco scrive:

    Quello che sto per scrivere serva a far ragionare le persone che hanno criticato questo articolo:
    sapete qual'è la causa principale della crisi planetaria, della disoccupazione e del fatto che questi individui ritratti vengano presi per il culo perchè non possibilitatoi economicamente a vestirsi (non dico alla moda) ma come esseri umani? La SOVRAPPOPOLAZIONE. La Causa? Ogni singolo idiota ritratto qui sopra, che molto probabilmente ha 10 figli e che per mantenerli ha dovuto cambiare paese, rovinare la cultura di dove si è trasferito mantenendo la sua e lavorare 15 ore al giorno senza la soddisfazione di poter comprare un vestito decente. Ve lo siete meritati di finire qua sopra cari miei!

    • il regolatore scrive:

      la sovrappopolazione.
      ecco cosa ci impedisce di avere le hogan.
      annientiamo coloro che sovrappopolano!
      tu ragazzo andrai lontano. anzi, scrivici qua il tuo indirizzo che ti diamo una mano.

      • Marco scrive:

        nel 1950 eravamo 3 miliardi. Ora tocchiamo i 7 miliardi. Per chi cazzo credi di pagarle le tasse, per la tua pensione? Ascolta facciamo così, mi aspetti 5 minuti? vado a segarmi via 3/4 del cervello così possiamo ragionare alla pari aspettami eh! PS: Il fatto che tu abbia menzionato le hogan e non un paio di Dior mi fa capire che sei l'uomo ritratto nell'ottava foto

    • odioloccidente scrive:

      la causa della crisi sta tra i sigari, lo champagne e la polvere bianca di wall street..cazzo di colpa vuoi che ne abbia un negro che fino a qualche anno dormiva in case fatte di pongo? o credi che i trilioni di dollari in derivati spazzatura siano opera dell'invasione islamica? vai a leggere Il Giornale

    • -V- scrive:

      fatti di meno.

  90. luisa gentilini scrive:

    siete fantastici

  91. ALERUNNER scrive:

    PORCODIO CI MANCAVA IL GRANDE PUBBLICO DI BUCKNASTY
    TOUT SE TIENT

  92. elvis.costello scrive:

    A ME GLI IMMIGRATI E I POVERACCI NON FANNO RIDERE PER NULLA, MI SEMBRA LA VOSTRA SOLITA DIFESA DELL'ARGENTERIA DI CASA, ALLA FINE LA DIFFERENZA TRA CINISMO QUALUNQUISTA E IRONIA NON VE LA DEVO SPIEGARE IO O SBAGLIO?

  93. Agnoletto scrive:

    Gli immigrati sono il futuro dell'Italia

  94. Perbenista scrive:

    Questo post è scandaloso! Come osate schernire la povera gente in questo modo? Come riuscite a guardarvi allo specchio la sera?
    Adesso vado che devo controllare quella bastarda della filippina che ha rubato una banana e vuole pure essere messa in regola. Aaaaaah se mi fa incazzare le tolgo pure l'ora libera che ha a settimana.

  95. comodino scrive:

    La visione del mondo dei risentiti è esemplificabile così: http://www.youtube.com/watch?v=ne7fPpxAnuM

  96. Mao Tse-tung scrive:

    il deboscio è alla frutta

  97. Manlio Scarafaggi scrive:

    Tenete duro debosci, non vi fate spaventare da chi vuole mettere in mezzo la legge. Tod Browning, Roger Corman, William Castle avevano quotidianamente a che fare con questa gentaglia, eppure continuavano a sfornare i loro mostri.

    • -V- scrive:

      si adesso fammi passare sta merda per un modest proposal alla swift. ma porcodio ripigliatevi…

      • Manlio Scarafaggi scrive:

        Tre domande: Sei scemo? Sai leggere?
        Ti sei accorto che non sono entrato nel merito di questo articolo e dei suoi intenti?

        • -V- scrive:

          non è l'articolo, è l'autore. questo sforna solo merda, ecco perchè ti piace amico scarafaggio…

          • Manlio Scarafaggi scrive:

            Allora fai così: dì agli autori quello che devi dire agli autori e dì a me quello che devi dire a me. E' molto più semplice ed efficace.
            Per quel che riguarda la tua posizione sugli aspetti legali di questa vicenda: quello che tu contesti è il fatto che l'articolo è razzista, non altro; quella che invece invochi è una legge che tutela la privacy, nulla che riguardi il razzismo o la diffamazione insomma. Potremmo riassumere questo atteggiamento come annusare l'interno suola di un paio di scarpe col tacco appena portate, col pistolino bagnato in mano.

  98. silvia bergero scrive:

    perfetta conclusione delle settimane della moda milano/parigi. né il sociologo più avveduto né il filosofo più occhiuto avrebbero potuto fare di meglio. E con voi, in più, si ride!

  99. Massimo scrive:

    Che una stronzetta figlia di papà, che nella vita non si è mai certo dovuta preoccupare di arrivare a fine mese, si metta a fare della scontata ironia su poveri disperati…Beh, mi sembra di cattivo gusto…Oltre che offensivo.
    Vergognati.
    Che poi i soggetti ritratti in foto siano palesemente trascurati, trash e talvolta volgari…Questo è fuori discussione. Ma è veramente fuori luogo prendersene gioco.

    • hans scrive:

      Morale borghese.

    • Manlio Scarafaggi scrive:

      Poveri disperati? Loro forse non hanno ancora gli strumenti, ma i loro figli competeranno sul mercato del lavoro con i tuoi. Sono parte del tessuto sociale di Milano e meritano di essere presi per il culo come tutti gli altri.

  100. il commendatore scrive:

    ma pirletti è ironico! chi disprezza compra, siete sempre a postare commenti uaz uaz uaz

  101. Massimo scrive:

    E aggiungo: il fatto che ti faccia tanto sorridere un banale sacchetto di plastica azzurro tipico del mercato, la dice lunga.
    Non è questione di moralismo, essere divertita dalla bruttezza di un sacchetto per gli alimentari è semplicemente da idioti.

  102. Lui Uitton scrive:

    che post di merda, che blog di merda, che commenti di merda, che gente di merda, che foto di merda

  103. in hoc signo vinces scrive:

    l ironia qui è percepita dal lettore

    chi ha scritto l articolo ha fatto solo delle descrizioni degli outfit

    in conclusione, chi critica chi ha scritto l articolo è lui il cattivo che ci vede del male

    • -V- scrive:

      Un passo in più e si gioca con piglio dandy e irriverente proprio con l’onnipresente carrellino: qui non più utilizzato ma “trascinato” ripiegato; chiuso. Per protesta nei confronti dei diktat imperanti del fashion system.
      PERCEPITA DAL LETTORE, CERTO.
      E a prescindere : niente permesso, niente foto. Altrimenti è violazione della privacy.
      Impara a stare al mondo, latinista.

  104. un senatore scrive:

    Temporibus illis, il deboscio aveva fatto quella maglietta molto carina, quella con il pugno e "il cittadino come fa", "è un schifo", e altre cose così.
    Qualcuno sarebbe così gentile da ritirarla fuori?

  105. Pezzente scrive:

    Mai visto tutto sto patetico perbenismo nei commenti a un post del deboscio. Comincio a preoccuparmi.

  106. in hoc signo vinces scrive:

    l ironia qui è percepita dal lettore

  107. acqua scrive:

    pur capendo l'intento sarcastico, messa così riesco solo a pensare alla scuola media, questo tipo di ironia ha fatto il suo tempo, se vuoi prendere in giro delle persone fallo con i diretti interessati della moda, non con gente di strada, i pagliacci della moda meritano di essere presi in giro con nome e cognome e con le loro facce

    ps. spero che tu abbia chiesto le liberatorie d'immagine a queste persone, perchè altrimenti potresti finire nei guai, non si sa mai..

    • baffo alla crema scrive:

      IL FINE DELL'UMORISMO: far ridere
      IL FINE DELL'UMORISMO PER TE: divulgare la parola del signore

  108. DottLinoBaldassarri scrive:

    Uè ma quel figone con la tuta celeste? Vieni bambola, ti faccio vivere da signora

  109. chiara scrive:

    ragazzi era una presa per il culo alla fw, non ai soggetti. è ovvio.
    il buonismo fa veramente schifo al cazzo

    • -V- scrive:

      ma che cazzo di buonismo? questi ha preso le foto di gente a caso per strada per usarli in una presapelculo, da cui trarranno qualche beneficio (sennò non si sbatterebbero) monetario, o di fama o quel cazzo che pare a loro. ne rimane che… se avessero messo la tua di foto senza dirtelo? saresti contento? o faresti quello che la legge ti dà diritto di fare, ovvero querelare e prender il risarcimento? porcodio che palle con sta menata del buonismo, se non sapete cazzo vuol dire fare le foto, e non avete idea dell'etica e della legislazione che ci stan dietro, allora svegliatevi. o beccatevi le querele, come spero accadrà al deboscio.

  110. stronzi si nasce scrive:

    che stilose invece le belle le facce di cazzo che si aggirano per milano durante la fashion week…mille viale padova!

  111. Adrem scrive:

    Raga col T-Macs?

  112. theimperfectredribbon scrive:

    IDOLI

  113. Laura Pausini scrive:

    Il palco la prossima volta me lo monto da sola!!!! Dannazione….

  114. Meridionale per bene scrive:

    Ma sono uomini o scimmie? Che gente di merda in via Padova. Spero proprio che mia madre continui a mandarmi i soldi per un bel po' così posso continuare a bere birra alle feste di 55DSL parlando male della gente perchè sono più intelligente: infatti sono molto cinico, leggo il deboscio e leccando i tatuaggi di qualche culo giusto spero di lavorare un giorno per VICE.

  115. Cassandra Gemini scrive:

    non solo non fa ridere ma quello di bucknasty fu scritto con tutt'altro spirito e classe.

    • -V- scrive:

      secondo me fa cagare anche quello. vorrei proprio sapere se lui c'era al Cairo a prender le sassate per fare le foto con noialtri. non credo, altrimenti non ne riderebbe così easy.

      • Cassandra Gemini scrive:

        scusami, ma in questo caso sei tu che hai recepito in maniera del tutto errata il post, che al contrario a me pare impossibile da fraintendere.

        • -V- scrive:

          il problema non è l'interppretazione, è la foto. hanno ritratto senza permesso della gente non per aiutarla o per riportare una notizia, ma per farci i fatti loro.
          io sto spirito che dici nn lo vedo nè qui nè in bucknasty francamente. dov'è la notizia, dov'è la denuncia? se chiedi a chi ha letto entrambi i 3/4 ti diranno che ci si son fatti una risata, non una riflessione, cazzarola non mi sembra un modest proposal alla swift!

          • SGARBI VITTORIO scrive:

            WE MONA' ABBIAMO LE DELIBERATORIE
            COLPO DI SCENA
            ADESSI SUKATE TUTTI

  116. Giovanni Vivaldi scrive:

    Vergognatevi!
    Se aveste un figlio tossico e handicappato e ve lo mostrassero in pubblico come vi sentireste?
    Ve la prendete coi diversi, con gli emarginati mostrando le loro menomazioni solo perché non possono essere come noi.

    Invece di perdere tempo bighellonando potevate raccogliere abiti usati di persone perbene e distribuirli in quel luogo dimenticato da Dio.

  117. Marta scrive:

    La vera differenza tra Bucknasty e il deboscio è che Bucknasty non ci è andato al Cairo a fare le foto (e come sappiamo non esce di casa perché è sociopatico), mentre invece il deboscio in via Padova ci è andato di persona (rischiando anche la vita). Bucknasty è finto. Finto come le riviste su cui scrive. Bucknasty è un poser.

  118. Notigàcapiouncasso scrive:

    avete notato che di profilo lucio dalla ha gli stessi tratti somatici di un affetto dalla sindrome di down?

  119. cristina scrive:

    ma chi siete?, quanti anni avete? …lavoro con persone che non vedono e non sentono e che lottano tutti i giorni per trovare una motivazione per vivere e voi a scrivere cazzate e bestemmie per fare cosa? per fare "ironia"?
    Mio figlio di 11 anni è molto più intelligente e ironico di quello che si è inventato sta genialata…ma vergognatevi e state zitti che è meglio…..

  120. Asshole scrive:

    Io ho due o tre gessati trebottoni e non sono mormone

  121. MariaDeFilippi scrive:

    Tutte/i opinioniste/i a UeD l'anno prossimo! Vi stimo, davvero.

  122. Simone scrive:

    Trovo l'articolo fastidioso e un po' da teste di merda. Non so quali fossero le intenzioni, ma nei fatti il pezzo prende molto di più per il culo 'sta gente che la nauseante fighetteria del giro della moda milanese +wannabe. Tra i due mondi, via Padova per sempre, anche vestita a buzzo. Voi fate parte degli altri, chiaramente.

  123. Simone scrive:

    Trovo l'articolo fastidioso e un po' da teste di merda. Non so quali fossero le intenzioni, ma nei fatti il pezzo prende molto di più per il culo 'sta gente che la nauseante fighetteria del giro della moda milanese +wannabe. Tra i due mondi, via Padova per sempre, anche vestita a buzzo. Voi fate parte degli altri, chiaramente.

  124. banalità scrive:

    il vero cattivo gusto sta in chi ha fotografato delle persone per strada e senza autorizzazione le ha messe on line per prendersene gioco…che cafonata!!!! mi piacerebbe darla a voi una settimana della loro vita e vediamo se il primo pensiero al mattino saranno le tendenze della moda…RIPIGLIATEVI!!!!!!!!!!!!!!!!! poi tra l'altro i commenti di una banalità! roba trita e ritrita…aggiornarsi prego!!!!

  125. ildeboscio.com scrive:

    ho fatto una gran figura di merda.

  126. drogato di merda scrive:

    Ma le felpe tarocche Baci e Abbracci non le avete fotografate?

  127. Teddy Raspin scrive:

    E' dura da ammettere..
    ma la buona vecchia hogan non tira più come un tempo..

  128. la Sveva scrive:

    Deboscio santo subito! Articolo stupendo e foto pure.

  129. ludi scrive:

    A parte il resto , ma la liberatoria di pubblicare foto di minorenni l' avete ????

  130. bom scrive:

    è tutto ciano per loro.

  131. Alessia scrive:

    Ah Ah su facebook ne stanno parlando tutti! http://facebookcerca.com/opinioni/sartorialist+pa

  132. Raffaella scrive:

    Lavoro nella moda e questa è la cosa più innovativa che ho visto negli ultimi anni!!! Bravi!!!

  133. pier scrive:

    RAGA è SATIRA MANNAGGIA A VOI. Il politically correct si fotta !

    Oddio, forse non è satira? mh.

  134. Manuela scrive:

    Classifica etnocentrica. I soggetti sono tutti (o quasi) emigranti. Scovate tra i luoghi "cool" milanesi, se ne vedono delle belle. E senza giustificazioni. Queste persone hanno, visibilmente, possibilità economiche limitate…

  135. irene scrive:

    bellissimo!

  136. laura scrive:

    Siete inutili, peccato non vi siate beccati sonori schiaffi a fare foto per questo post inutile del cazzo. Vi auguro di ripassarci e prenderne tante, così magari vi ripigliate ed entrate nel mondo reale coglioni!

  137. cacca scrive:

    ciao

  138. pascal scrive:

    sputtanare persone comuni, pubblicando le loro foto on-line, senza il loro consenso, è una meschinità inaudita. se avessero pubblicato le foto di mammà e papà "deboscio" su qualche sito, sarebbero fioccate denunce. il politicamente scorretto che fa tanto "cool" ha poi generato il commento da parte di un demente, il quale chiede al deboscio reporter se si è disinfettato di ritorno da via padova. grande satira sociale! complimenti!

  139. LAPO scrive:

    potrai avere milioni d'euro ma hai l'anima del pezzente!

  140. Karim scrive:

    c'è la crisi disel cane

  141. Nicola scrive:

    Complimenti per i mormoni (o quel che sono) in foto 1.

  142. arturobandini scrive:

    fighetti del cazzo….che idea geniale…esilarante davvero..
    e' strano vedere gente che lavora eh?!?
    e avete notato che non hanno nemmeno i rayban neri!??!?! ma sono umani?!?!

  143. edoarnold scrive:

    a me sembra che sia stia travalicando il senso di humour molto stretto che dovrebbe essere percepito dal suddetto articolo.

    Io nn vedo razzismo in questo articolo , ma solo un modo ironico e tagliente (tipico del deboscio) di prendere in giro la milano style usando il tipico linguaggio delle testate di moda usando immagini di vita quotidiana in una via multietnica di milano.

    Va solo vista in questa chiave di lettura, anche perchè è l'unica chiave di lettura del suddetto articolo.

    Se poi , per chi critica l'articolo, usare la parola negro o fotografare gente di colore sia una chiara mossa razzista….bè allargate i vs orizzonti e confrontatevi con la realtà (che in molti casi è davvero spaventosa).

  144. bogianga scrive:

    Finalmente qualcuno che si occupa del vero streetstyle. Siete avanguardia. I marchi vi vogliono, siete per loro il faro nella nebbia del fescionstail. Non ce capiscono più niente, sono divisi tra il copiare i profumi, moltiplicare gli accessori, e produrre in Paesi sempre più miserabili per abbattere i costi. La verità è che non si ricordano manco quello che hanno prodotto una settimana prima perché lo hanno comunicato un anno fa, e se chiedi loro come sarà lo stile del prossimo anno, improvvisano con la prima fregnaccia che passa loro per la testa. Voi siete il ritorno alla realtà, gli ermeneuti del contemporaneo. long life.

  145. Patrizio scrive:

    è raccapricciante il numero delle persone che prende troppo sul serio questo blog ahahahah

  146. anti"anti" scrive:

    i commenti "contro" ve li scrivete da soli vero….perchè non si spiega come ci siano persone che non capiscono….che si "indignano" sul serio…troppo facile criticare via spiga e il suo carrozzone anni 90 da bere, meglio farlo mostrando via padova, dove io ho frequentato l'asilo come ogni bravo immigrato e pensare che adesso tutti pensano che io abbia studiato al san carlo….coolfashionglamour

  147. MMM scrive:

    Non mi piace. All'inizio dopo due o tre foto fa ridere ma l'irritazione sale. Se le foto non avessero inquadrato i volti e se lo stile non fosse troppo taglia e incolla dalle formule delle rivistelle di moda (un po' ripetitivo, sfinite), ma più sottile e quindi anche più solidale con queste persone che sicuramente per vivere fanno fatica, allora sareste stati efficaci. Ma così no, e avete anche scopiazzato in rete, vedo.

  148. Umberto scrive:

    Comunque i tre in prima foto sono Mormoni o roba del genere,

  149. cristiano scrive:

    I LIKE IT

  150. Gaetano scrive:

    un po' razzista, un po' figliodipapà milanese, fossi tuo padre ti prenderei a calci in culo e ti spedirei a lavorare in fonderia, altro che blog…

  151. giulia scrive:

    MADONNA NON CE LA POSSO FARE, STO MORENDO, NON RIESCO SMETTERE DI RIDERE ahhahahahahahhahahahhahahaha

  152. GPC scrive:

    Che infinita pena

  153. paolo flo scrive:

    ma quelli che in fondo scrivono "get a life" e altro?

  154. fadefregna scrive:

    basta pisciare a mezzocazzo sui puzzzoni caghiamo in petto ai nooil

  155. kyenge scrive:

    dobbiamo diri basda a guestj ardigoli rasistj. non è bossibilj ghe neli ani duemili angora
    asistiamo a guesti finomenj di rasismo.
    io sdo lavorando a una riforma dela bolitiga, un gambiamendo è posibili ma dobiamo duddi darci da fari.
    grasie

  156. kyenge scrive:

    ah volevo diri ghe gomunque non mi pusa. cioò non oji

  157. Ande scrive:

    Siete pessimi, spero vi arrivi una denuncia per foto e articolo.

  158. Federico scrive:

    porcoddio se solo vi incontrassi vi impalerei.
    certa gente è disperata e voi vi permettete pure di deriderla a loro insaputa. non è moralismo si chiama rispetto.
    i poracci siete voi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.